Art. 31 – Codice Deontologico Assistenti Sociali

(Legge 23 marzo 1993, n. 84)

L’assistente sociale che, nell’esercizio delle proprie funzioni, incorra in una omissione o in un errore che possano danneggiare la persona, informa l’interessato ed attua ogni opportuna azione professionale di riparazione.