Art. 57 – Codice Deontologico Assistenti Sociali

(Legge 23 marzo 1993, n. 84)

La Società risponde per le eventuali violazioni del Codice, e può rispondere solidalmente con il socio che abbia violato il Codice adempiendo a direttive specifiche della Società stessa. Quando la violazione riguarda la Società e una pluralità di soci che rispondono a norme deontologiche differenti, la potestà disciplinare spetta agli organismi di disciplina istituiti presso i rispettivi Consigli dell’Ordine, salvo i casi previsti dalla legge.