Art. 74 – Codice Deontologico Assistenti Sociali

(Legge 23 marzo 1993, n. 84)

Lo svolgimento dell’attività in periodo di sospensione dall’esercizio professionale si configura come illecito disciplinare. Dell’infrazione risponde anche l’assistente sociale che abbia eventualmente reso possibile l’attività irregolare o che, essendone a conoscenza, non l’abbia segnalata all’Ordine.