Art. 12 – Codice Deontologico Biologi

(Delibera n. 271 del 24 gennaio 2019)

Doveri nei confronti dell’Ordine

1. Il Biologo ha il dovere di collaborare con il Consiglio dell’Ordine per l’attuazione delle finalità istituzionali, osservando scrupolosamente il dovere di verità; a tal fine ogni iscritto è tenuto a riferire al Consiglio dell’Ordine e al Consiglio di disciplina, fatti a sua conoscenza relativi alla professione che richiedano iniziative disciplinari.
2. Ogni iscritto è tenuto ad osservare scrupolosamente tutti i provvedimenti generali o particolari emanati dal Consiglio dell’Ordine, e a prestare al medesimo adeguata collaborazione al fine di consentire nel modo più efficace l’esercizio delle funzioni allo stesso istituzionalmente demandate.
3. I Biologi che sono eletti componenti del Consiglio dell’ONB, del Consiglio Nazionale dei Biologi, del Consiglio Disciplinare, i componenti delle commissioni dell’Ordine e coloro che rivestano cariche nella Fondazione dell’ONB, nel rispetto delle vigenti disposizioni di legge, non hanno vincolo di mandato in quanto rappresentano tutte le categorie appartenenti all’Ordine; essi devono adempiere al loro ufficio con diligenza, obiettività, imparzialità e nell’interesse generale.
4. I Biologi nominati componenti del Consiglio di Disciplina operano in piena indipendenza di giudizio e autonomia organizzativa ed operativa, nel rispetto delle vigenti disposizioni di legge e regolamentari, delle disposizioni relative al procedimento disciplinare, nel rispetto del Regolamento del Consiglio dell’Ordine per la designazione dei componenti il Consiglio di Disciplina nonché nel rispetto del presente Codice Deontologico.

NOTE

SINTESI