Art. 15 – Codice Deontologico Biologi

(Delibera n. 271 del 24 gennaio 2019)

Rapporti con Istituzioni e terzi. Conflitti di interesse

1. Nei rapporti professionali con le Istituzioni, il Biologo deve curare con particolare diligenza l’osservanza dei doveri di cui al Titolo II.
2. Il Biologo deve astenersi dall’avvalersi, in qualunque forma, per lo svolgimento degli incarichi professionali, della collaborazione dei dipendenti delle Istituzioni se non espressamente a tal fine autorizzati dall’Istituzione medesima e dal cliente stesso.
3. Il Biologo non deve vantare credito con coloro che rivestono incarichi od operano nelle Istituzioni al fine di trarre utilità di qualsiasi natura nella sua attività professionale per sé o per altri.
4. Il Biologo deve astenersi dall’assumere incarichi professionali o istituzionali qualora il loro espletamento possa configurare situazioni di conflitto di interesse a causa del coinvolgimento di interessi personali o di parenti o affini entro il secondo grado o di conviventi.

NOTE

SINTESI