Art. 1 – Codice Deontologico Chimici

(Approvato in data 11 ottobre 2018)

Definizioni

1. Con il termine “professionista” nel documento di seguito, si intende “professionista Chimico e Fisico”.
2. Con il termine “professione” indicato nel documento di seguito, si intende “professione di Chimico e di
Fisico”.
3. Con il termine “scienze” si ricomprende quanto affine alle “scienze Chimica e Fisica”.
4. Il Codice Deontologico raccoglie le norme e i principi posti a garanzia del cittadino, della collettività, delle imprese, e a tutela dell’etica, della dignità e del decoro della professione ed è lo strumento di riferimento della Federazione degli ordini dei chimici e dei fisici, di seguito indicata come Federazione Nazionale e degli iscritti all’albo.
5. La Federazione Nazionale adotta il codice deontologico in attuazione delle funzioni istituzionali svolte dalla stessa Federazione e dagli ordini territoriali, anche nel rispetto del principio di sussidiarietà.
6. L’Ordine professionale è l’ente pubblico non economico, che garantisce ai cittadini i requisiti di professionalità e la correttezza dei comportamenti degli iscritti.
7. Il Codice Deontologico esemplifica le regole di etica professionale che gli iscritti all’Albo dei Chimici e dei Fisici sono tenuti a conoscere ed osservare. Si applica ai professionisti nell’esercizio a titolo individuale, associato o societario, dell’attività professionale libera o dipendente, a presidio dei valori e interessi generali connessi all’attività professionale.