Sezione II – Delle incompatibilità

(Delibera n. 2/56 del 5 aprile 2008)

4. – Il notaio deve astenersi dall’esercitare, anche temporaneamente, le funzioni o le attività qualificate incompatibili con l’ufficio di notaio, se per le prevedibili modalità di svolgimento possano derivare conseguenze pregiudizievoli al decoro e al prestigio della categoria.