Art. 25 – Codice Deontologico Ostetrica

(Approvato in data 19 giugno 2010)

Partecipazione e incentivazione di protocolli sperimentali

L’ostetrica/o partecipa alle sperimentazioni cliniche, in particolare per quanto riguarda la medicina di genere, ed ha il dovere di promuoverle nel rispetto del principio cardine, riconosciuto sul piano etico e giuridico, secondo cui la dignità della persona arruolata in uno studio clinico e i suoi diritti inviolabili all’autodeterminazione, alla sicurezza, al benessere e alla riservatezza prevalgono su qualunque altro interesse generale e/o particolare.