Art. 6 – Codice Deontologico Ostetrica

(Approvato in data 19 giugno 2010)

Linee guida e buone pratiche clinico-assistenziali

L’ostetrica/o nell’esercizio della prestazione sanitaria – con finalità preventive, diagnostiche, terapeutiche, palliative, riabilitative e medico legali – si attiene, fatte salve le specificità del caso concreto, alle raccomandazioni previste dalle Linee Guida, così come definite e pubblicate ai sensi di legge.
In mancanza delle suddette raccomandazioni, l’ostetrica/o si attiene alle buone pratiche clinico-assistenziali, da intendersi come patrimonio di conoscenze consolidate nella letteratura scientifica.