Art. 51 – Codice Deontologico Periti Industriali

(Approvato in data 24 gennaio 2013)

Il perito industriale e perito industriale laureato che venga nominato componente di una commissione giudicatrice deve rifiutare l’incarico, qualora sussistano situazioni che possano compromettere l’imparzialità nel giudicare, in particolare se al concorso partecipi come concorrente un soggetto, con il quale egli abbia rapporti di parentela entro il terzo grado o di collaborazione professionale continuativa.