Art. 32 – Codice Deontologico Psicologi Italiani

(Approvato in data 17 gennaio 1998)

Quando lo psicologo acconsente a fornire una prestazione professionale su richiesta di un committente diverso dal destinatario della prestazione stessa, è tenuto a chiarire con le parti in causa la natura e le finalità dell’intervento.